20 settembre 2011

15° censimento della popolazione

Due post in due giorni... praticamente un record :)

Oggi niente scrap (e direte anche grazie visto che non sono poi questa cosa eccezionale i miei lavori) e niente ricette (che tra l'altro non posto da mesi) si parla del censimento della popolazione.

Io di spot in televisione non ne ho visti ma dicono che ci siano, comunque, è arrivato il momento di contarci!

Ve ne parlo perchè, prima o poi, riuscirò a laurearmi e questo sarà il mio lavoro. Eh si sono una "pazza" (leggermente fuoricorso) che ha deciso di iscriversi alla facoltà di scienze statistiche a Milano con indirizzo demografico. Questo giorno lo aspettiamo dal primo giorno di università dove hanno iniziato a infilarci nella testa che nel 2011 ci sarebbe stato il censimento.

Il problema è che il 90% della popolazione non se lo ricorda che sono già passati 10 anni da quando c'è stato l'ultimo... sono mesi che alla gente mi capita di dire "sai che quest'anno c'è il censimento?" (eheh deformazione professionale) e solitamente la risposta che mi sento dare è "ah, di già" oppure "non ne avevo la più pallida idea".

Da quando sono stata a Roma nel 2006 e tutte le mattine passavo davanti alla sede ISTAT vicino alla fermata della metro il mio sogno è quello di lavorarci quindi quest'anno ho colto l'occasione e ho fatto il concorso per diventare rilevatore nel mio comune. Non è come lavorare proprio all'ISTAT ma almeno la busta paga dovrebbe avere il suo logo :) anche se comunque la mia scelta di fare il rilevatore è per iniziare a fare esperienza e poter inserire questa esperienza sul mio curriculum. Poi chissà magari questa cosa si trasforma in un lavoro vero e proprio così potrò finalmente iniziare a pensare al futuro.

Ma veniamo al censimento.
Da settimana scorsa hanno iniziato ad arrivare per posta le buste contenenti il questionario. Questa è una delle novità perchè prima passavano i rilevatori a consegnarli mentre quest'anno l'ISTAT ha acquisito tutti i nostri indirizzi dalle anagrafi quindi prima o poi arriveranno le buste con questionario e istruzioni per compilarlo.

La consegna per posta non è l'unica novità.
Per chi ha una connessione internet c'è la possibilità di compilare il questionario direttamente via internet perchè su ogni questionario è riportata una password da inserire su un apposito sito che l'ISTAT attiverà dal 9 ottobre, data ufficiale per il censimento. Questa cosa della compilazione on-line è una bella cosa ma secondo me andava organizzata diversamente. Ok che se lo compilo dal pc non devo preoccuparmi di andare a riconsegnare il questionario ma alla fine la carta è già stata sprecata, il questionario è stato stampato e poi cosa me ne faccio? ovviamente finisce nella raccolta differenziata (si spera). Bisognava fare in modo che le anagrafi raccogliessero un indirizzo e-mail di chi era interessato  in modo tale che si provvedeva all'invio della password in modo telematico senza sprecare carta; anche perchè se non l'avete ancora visto il questionario ha 32 pagine (la forma completa) e la guida ne ha 16 quindi ci sarebbe stato un grande risparmio di carta.
Non a tutti sarà però consegnata la vesione completa con 84 quesiti. Solo nei comuni più piccoli sarà distribuito a tutte le famiglie il questionario completo, per tutti gli altri comuni solo una parte della popolazione riceverà questo questionario, a tutti gli altri ne arriverà uno in forma ridotta con solo 35 quesiti.

Se volete saperne di più è già attivo il sito dedicato al censimento che ha anche un simpatico conto alla rovescia per sapere quanto manca al 9 di ottobre.

Per quanto riguarda i miei compiti durante questo censimento... bella domanda, giovedì mattina ho un incontro con la direttrice dell'ufficio anagrafe del mio comune per iniziare a parlare e poi a ottobre avrò due giorni di corso di formazione..

Spero di non avervi annoiato con questo post super lungo. Se avete qualche domanda chiedetemi pure :)

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un piccolo pensierino?!?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...